Blog News / 7 CONSIGLI PER SUPERARE L'INCUBO DELL'ORA LEGALE

 7 CONSIGLI PER SUPERARE L'INCUBO DELL'ORA LEGALE

7 CONSIGLI PER SUPERARE L'INCUBO DELL'ORA LEGALE

COME COMBATTERE E VINCERE IL LUNEDÌ PIÙ NERO DELL’ANNO




Anche quest’anno inesorabile e minacciosa, torna l’ora legale

Da quanto sentiremo dai telegiornali e leggeremo sui giornali, lo spostamento delle lancette un'ora avanti nella notte tra sabato 25 e domenica 26 marzo rovinerà le nostre vite per le prossime settimane.

Secondo loro arriveranno : nervosismo, stanchezza, spossatezza, fatica nella concentrazione, stress psicologico, umore instabile, incidenti sul lavoro, suicidi, manca solo la “peste bubbonica” e siamo al completo.

Naturalmente è una battuta … io stessa sono una delle tante “vittime” di questo cambiamento d’orario con conseguente irritabilità nei giorni avvenire – chiedetelo pure a chi mi sta vicino, ma forse è meglio lasciar perdere …

Non lasciamoci suggestionare quindi da questo tipo d’informazione, e cerchiamo di capire insieme cosa succede e come prepararci a questa “notte corta”.


Innanzitutto cos’è e a cosa serve l’ora legale.


In Italia l'ora legale venne introdotta per la prima volta nel 1916 e significa regolare l'orologio alle 2,00 del mattino e portarlo a segnare le 3,00. 

Ottimizzando la luce solare, aumentando quindi la luce solare nel tardo pomeriggio a scapito del primo mattino, accenderemo la luce elettrica un'ora più tardi, al fine di ottenere un risparmio nel consumo di energia elettrica per l’illuminazione.

Si è scelta la domenica, non a caso, per far scattare l'ora legale: in questo modo le persone possono adattarsi più dolcemente alla variazione, dormendo un po' di più, ed evitare così possibili errori nell'arrivare a scuola o al lavoro in anticipo o in ritardo.

Non tutti i Paesi del mondo, però, hanno deciso di seguire questa convenzione , alcuni l'hanno adottata in passato ma l'hanno poi abbandonata, altri addirittura seguono sempre l'ora legale e hanno sospeso l'ora solare. 

Studi eseguiti dall’Università La Sapienza di Roma in merito agli effetti dovuti allo spostamento delle lancette, hanno evidenziato come il 15% della popolazione italiana soffrirà per diversi giorni di notevoli disagi dal punto di vista del benessere fisico ed emotivo.

A risentirne maggiormente e a fare più fatica ad abituarsi a questo cambiamento saranno le persone più sensibili ; così come i bambini e le persone anziane ; ma in fin dei conti sfido chiunque, tra il rimanente 85%, ad essere contento nello svegliarsi domenica mattina con un ora in meno di sonno ed esserne addirittura grato

 

Quindi, visto che dovremo farcene una ragione, ecco 7 Consigli per “addolcire” e abituarci a questo passaggio.
 

  1. 1 - NON VARIARE LA QUANTITÀ DI SONNO A CUI SEI ABITUATO. "allenati" al cambio dell'ora, andando a letto presto nei giorni immediatamente prima . Bisognerebbe inoltre alzarsi un po' più presto nello stesso weekend, così ti abituerai gradualmente al cambiamento, evitando l'effetto "morto vivente" del lunedì mattina.

 

  1. 2 - EVITA CAFFEINA E BEVANDE ALCOLICHE nei giorni precedenti il cambio d’orario, queste sostanze infatti vanno ad influire ulteriormente sul ciclo sonno-veglia rendendo il tutto ancora più difficile.

 

  1. 3 - FAI ATTIVITÀ FISICA ALL’APERTO (ma non a ridosso del sonno notturno) magari a base di jogging, nuoto, bicicletta o ginnastica in acqua. Sfrutta l’ora di luce in più la mattina e approfittane per fare una bella camminata.

 

  1. 4 - NON ESAGERARE A TAVOLA ed EVITA DI "SPILUCCARE" PRIMA DI ANDARE A DORMIRE. Consuma pasti leggeri ed equilibrati, evitando abbuffate e porzioni extra di calorie e grassi per non appesantirti troppo. Rallentando la digestione, questo influirà negativamente sulla qualità del sonno.

 

  1. 5 - UTILIZZA LA STANZA IN CUI SI DORME SOLO PER DORMIRE. Rendila confortevole ed adatta al sonno: sufficientemente buia, silenziosa, con una temperatura ottimale (evita eccesso di caldo o di freddo), non troppo secca né troppo umida. Cerca di evitare di leggere, studiare, usare il computer o guardare il televisore ; la camera da letto deve essere il luogo in cui si stabilisce quella condizione di relax capace di favorire l’inizio ed il mantenimento del sonno.

 

  1. 6 - CONTROLLA CHE IL LETTO ED IL MATERASSO SIANO COMODI. Ricorda che il materasso e il cuscino devono sorreggere correttamente la colonna vertebrale per favorire il completo rilassamento del corpo. Un letto inadeguato purtroppo costringe ad una continua ricerca della posizione più comoda con la fastidiosa conseguenza di continui micro risvegli.
  2. Quindi, se dopo un attenta valutazione ritieni che ormai il tuo materasso è al pari della cuccia del tuo cane, valuta l'idea di sostituirlo al più presto.  IL tuo sonno ti ringrazierà.

  1. 7 - EVITA BAGNI O DOCCE CALDE PRIMA DI CORICARTI. Anche se sono molto rilassanti e possono effettivamente aiutare ad addormentarsi, l'importante è non farli poco prima di andare a dormire. Essere surriscaldati o peggio ancora sudati, infatti, può rendere più difficile e agitato il sonno. Meglio lasciare al corpo il tempo necessario a rinfrescarsi prima di andare a dormire.




E’ vero che inizialmente la variazione di orario creerà qualche scompenso con piccole ripercussioni sul nostro riposo, ma non dimentichiamoci del lato positivo : la maggior disponibilità di luce e le giornate più lunghe faranno bene al nostro organismo influendo positivamente sull’ umore ricaricandoci di energie!

 

Quindi portiamo pazienza per questi primi giorni di assestamento e diamo finalmente il benvenuto a questa Primavera che ci condurrà per mano verso giornate calde e serene e ad un Estate 2017 Fantastica!

 

P.S. : Intanto, per i più nostalgici che rammenteranno con dolore per settimane l’ora di sonno persa, ricordo che il suo recupero avverrà con il ritorno dell’ora solare tra sabato 28 e domenica 29 ottobre.



Se devi cambiare materasso e vuoi dei consigli per scegliere quello più adatto alle tue esigenze ; se hai comprato casa nuova e devi arredarla da zero o semplicemente vuoi cambiare mobili e hai bisogno di un consiglio di un PROFESSIONISTA, manda una mail a info@bestarreda.it, sarò felice di poterti essere d’aiuto.


Insieme troveremo la soluzione più adatta a te.


Iscriviti alla nostra Newsletter, riceverai tanti utilissimi consigli per arredare la tua casa e riceverai uno SCONTO del 5% sul tuo primo acquisto!



Buona Primavera a Tutti!


Antonella

SalvaSalva

Lascia un commento