Blog News / Vuoi organizzare un barbecue ma abiti in condominio?

Vuoi organizzare un barbecue ma abiti in condominio?

Vuoi organizzare un barbecue ma abiti in condominio?

TROVATA LA SOLUZIONE IDEALE PER NON FARE ARRABBIARE I VICINI



Sarà che il sole tramonta più tardi, il tempo è stato clemente ed inizia a sentirsi un leggero teporino primaverile, ma, passato il trauma dei primi giorni dopo il cambio dell’ora legale, mi sento più energica.


Ma cosa succede anche con l’arrivo delle belle giornate ?


Si organizzano meravigliose grigliate all’aperto !!!

A me la carne alla griglia piace da morire, ho sempre partecipato a cene o pranzi a casa di amici dotati di giardino e grandi barbecue, ma quest’anno vorrei provare ad organizzare anch’io la Mia Grigliata.


Ho deciso, mi compro un barbecue.

Ha, già, non ho un giardino …


Ma non mi faccio mica scoraggiare, ho un piccolo terrazzino, potrò sfruttarlo in qualche modo.

Ho deciso, comprerò un piccolo barbecue, uno di quelli a carbonella da posizionare in un angolino, giusto per cucinare qualche costina, braciola, salsiccia e wurstel in compagnia …

Ah, ma non si può … vivo in condominio e il barbecue fa fumo, e non vorrei trovarmi in questa situazione … chissà poi quanto brontolerà la vicina.




 

Quindi, prima di sentirmi le grida della signora del piano di sopra allarmata dal fumo proveniente dal mio terrazzo, decido quindi di informarmi su internet – grande bella invenzione – su come poter aggirare l’ostacolo e finalmente riuscire a comprarmi un Barbecue tutto Mio.

Dopo una breve ricerca in rete scopro che il mio tanto desiderato barbecue a carbonella, non è in fin dei conti adatto per un terrazzo, soprattutto se presenti vicini “sensibili”.

Mi confermano che :

  • - fa un fumo nero iniziale con la possibilità oltretutto di sporcare i muri – che, se succedesse in un giardino privato o in un terrazzo in cima al Burj Khalifa di Dubai - il grattacielo più alto al mondo -  nessuno direbbe nulla, ma hai presente in condominio ? 

 

  • - il carbone sporca , vestiti , mani , ed è un lavoro sporco , ma questo non mi spaventa assolutamente. La sola idea di gustarmi una costina con quel buon saporino mi fa sorvolare su questo inconveniente .

 

  • - la griglia va pulita ogni volta per bene ed è sempre un lavoraccio … ecco, questo già blocca un pochino il mio entusiasmo. Sono sempre stata dell’idea che se TU, attrezzo da cucina, vai in lavastoviglie, ci resisti, non ti deformi e ne esci incolume e pulito, sei MIO, altrimenti non ti faccio nemmeno mettere il piede in casa.

 

  • - leggo che i costi delle carbonelle speciali e dei liquidi per accendere non sono poi così tanto a buon mercato.

 

  • - La carbonella ha inoltre la prerogativa di avere tempi lunghi di accensione, quindi bisogna calcolare bene i tempi di avvio e di cottura in anticipo.

 

  • - Ultimo, ma non ultimo, il fatto che, se abbiamo in previsione di fare delle “Mega Grigliate”, la carbonella dovrà essere tenuta costantemente sotto controllo perché, dopo un po’ di tempo, si trasformerà inevitabilmente in polvere perdendo il suo potere calorico e bisognerà costantemente caricarne altra … addio quindi alle PR durante la serata.



Ok … ho capito, niente barbecue in terrazzo.

 

Ma essendo io cocciuta, continuo la ricerca non dandomi per vinta … Mannaggia, ci sarà una valida alternativa!

 

Ed eccola, TROVATA, lì pronta per me !





Leggo :

 

Linea Grilly

 

Barbecue con bruciatore a pellet in acciaio inox, dotato di piastra in ghisa 60x38 cm smaltata per uso alimentare di grosso spessore, bifacciale (lato liscio e lato ondulato).

Funzionamento a pellet, non necessita di corrente elettrica, gas, carbone.

Si può smontare in pochi attimi senza l’utilizzo di attrezzi ed è comodamente trasportabile inserendo tutti i componenti all’interno del basamento.

Rapida e facile accensione.

Non produce fumi, pochissimo residuo di cenere smaltibile nell’umido.

Massima sicurezza.




Deve essere assolutamente Mio !

Ed ecco che parte la ricerca per capire come funziona esattamente un barbecue a pellet e per essere certa che non sia un “troppo bello per essere vero”.


Innanzitutto cos’è il pellet ?

Il pellet è un combustibile che si ottiene dal processo di lavorazione del legno, essiccato e pressato a formare piccoli cilindri. Essendo a basso contenuto di umidità, il pellet ha una densità energetica pari al doppio del legno in ciocchi.

Oltretutto ha il pregio di produrre pochissime ceneri (scarti della combustione) e un costo d’acquisto piuttosto contenuto – con circa 50 centesimi hai 2 ore di fuoco

 

Il pellet che viene utilizzato per i barbecue è specifico per la cottura degli alimenti, viene selezionato per le proprietà aromatiche ( in generale sono indicate le lavorazioni con essenza di quercia, ontano e faggio )

che, durante la combustione, liberano dei fumi dando una particolare affumicatura tanto da essere ideale per grigliare carne, pesce e cacciagione, niente a che vedere quindi con quello che viene utilizzato per riscaldare le nostre abitazioni.

Ma, a parte essere un combustibile differente e più pulito, mi sono chiesta, ma riuscirò a sopravvivere alla vicina con questo barbecue a pellet o dovrò abbandonare definitivamente l’idea ?



Vediamo insieme le caratteristiche di Grilly della Linea Grilly:


  1. 1 - Dimensioni L 63 x P 39 x H 96 cm – direi perfetto per il mio terrazzo. Non troppo ingombrante e abbastanza grande per cucinare una “bella” grigliata.

 

  1. 2 - Tutti i componenti sono in acciaio inoxprodotto quindi durevole e di facile manutenzione. Nessuna vernice che si scrosta dopo vari utilizzi.

 

  1. 3 - Facile da montare e da trasportare, pronto per cucinare in soli 20 minuti e con un autonomia di 2 ore, grazie al suo alto potere calorifico la griglia si riscalda velocemente con una modesta quantità di pellet e il calore si mantiene a lungo – non devo quindi fare la fuochista avvolta nel fumo con le mani sporche di carbonella effetto "spazzacamino" ? direi che è un ottimo incentivo, posso dedicarmi tranquillamente ai miei ospiti e avere allo stesso tempo una cottura perfetta della grigliata.

 

  1. 4 - Non fa fumo : basato sul principio della pirolisi, il sistema di combustione non produce fumo –Quindi niente lamentele dai vicini e niente muri sporchi.

 

  1. 5 - Griglia in ghisa trattata con smaltatura certificata. Per pulire perfettamente la superficie della griglia è sufficiente utilizzare un panno bagnato a piastra ancora calda – hai presente la differenza di dover pulire a fine serata la griglia del barbecue tradizionale con la spazzola di ferro per ore ?

 

  1. 6 - La cottura è ventilata, quindi uniforme su tutta la griglia. Inoltre si tratta di cottura indiretta, perché la fiamma non entra a contatto con il cibo, eliminando il rischio di fiammate che alterano il valore organolettico del cibo e producono sostanze nocive come il benzopirene - a quanti di voi non è capitato vedere durante la cottura della carne, il grasso che entra in contatto con una fiamma, funzionando da combustibile portando la fiamma a propagarsi fino all’alimento in cottura?

 

  1. 7 - I pochi residui della combustione sono smaltibili nell’umido – perfetto per chi ha il problema come me di avere 50 tipi di sacchi di immondizia differenziata in casa (secco, lattine, carta, umido, plastica, etc … )

 

  1. 8 - Non serve gas né corrente, non c’è rischio di scoppio.

 

Che dire, già mi immagino sul terrazzo in ottima compagnia con il rumore in sottofondo dello sfrigolare della carne sulla griglia






Se anche tu, come me, abiti in condominio, ma vuoi goderti comunque di una bella grigliata in compagnia, Grilly fa sicuramente al caso tuo 





Se invece non hai un terrazzo che ti consenta di alloggiare Grilly, ecco che la Linea Grilly ha pensato anche a te.

Happy, il barbecue a pellet che può essere posizionato tranquillamente su un tavolo o su un piccolo balcone.




Se anche tu vuoi acquistare un Barbecue a Pellet della Linea Grilly       


  guarda qui >> 



Se invece devi arredare casa nuova o semplicemente vuoi cambiare mobili e hai bisogno di un consiglio di un Professionista , mandami una mail a info@bestarreda.it, sarò felice di poterti essere d’aiuto.

Insieme troveremo la soluzione più adatta a te.

Spero di trovarti presto,

Antonella


SalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalva

Lascia un commento